Pierre Vago e la cultura architettonica del Novecento

Prezzo di listino / Regular price €30,00

Tasse incluse / Include taxes

A cura di: Maria Grazia Turco
Anno edizione: 2020
Collana: Conoscenze d'Architettura, 7
Isbn: 978-88-5491-051-5
Materie: Architettura, Storia dell'Architettura
Formato: 21x29,7
Pagine: 182

Il volume s’inserisce nel filone d’indagine sull’architettura del Novecento attraverso l’approfondimento della figura dell’architetto francese Pierre Vago e della sua attività progettuale.

Vago nasce a Budapest, il 30 agosto 1910, e muore in Francia a Noisy-sur-Ecole, il 27 gennaio 2002.

Pierre Vago è stato architetto, urbanista, critico dell’architettura, ‘attivista politico’ in àmbito architettonico, fautore d’importanti istituzioni, come l’Unione Internazionale degli Architetti, e fondatore, con André Bloc, della rivista «L’Architecture d’Aujourd’hui». I suoi interessi spaziano all’interno di una differenziata operatività che va dall’attività professionale, esplicata in diversi circuiti geografici, alla didattica, tesa alla formazione dei giovani architetti, sino all’elaborazione teorico-concettuale che lo vede protagonista del Movimento Moderno percepito quale fenomeno socio-culturale piuttosto che atteggiamento di rifiuto verso il passato. Testimone di un secolo di avvenimenti, Pierre Vago è stato figura fondante all’interno della cultura architettonica internazionale, non solo come promotore d’iniziative, ma anche per l’esperienza progettuale, soprattutto durante la fase di ricostruzione postbellica di alcune città francesi: Arles, Tarascona e Beaucaire; per gli incarichi internazionali; per i grandi progetti – la struttura religiosa a Lourdes, il santuario delle religioni monoteiste sul Sinai – e non di meno per la sua attività didattica svolta in seno all’Accademia Internazionale di Architettura di Sofia (Bulgaria).

Si tratta di una figura sfaccettata, ancora scarsamente indagata, che offre occasione per spunti e riflessioni sul dibattito culturale e architettonico che si sviluppa tra gli anni che precedono la Seconda Guerra Mondiale e si spinge fino agli ultimi decenni del secolo Ventesimo.

Il volume, pertanto, approfondisce tali contesti, oltre che le esigenze e le esperienze che hanno determinato una ‘radicale’ e significativa rivoluzione culturale nell’ambito dell’architettura, dell’urbanistica, della tecnologia e della critica architettonica del Novecento; un ‘rinnovamento’ che ha significato anche riconfigurazione degli spazi urbani distrutti durante la Seconda Guerra Mondiale, in Francia come in Italia.

Sommario:

Ringraziamenti
Daniela Esposito, Pierre Vago: un percorso (un architetto) europeo tra professione e ricerca
Maria Grazia Turco, Le ragioni per un convegno

Capitolo I
Pierre Vago, architetto cittadino del mondo
Andrea Ragusa, Il Novecento: riflessioni su un secolo complesso
Pierre Vago e la cultura architettonica a Parigi tra le due guerre
Zsuzsanna Ordasi, Pierre Vago (1910-2002). Le origini e i rapporti con gli architetti ungheresi

Capitolo II
Pierre Vago e l’attività professionale
Maria Grazia Turco, Pierre Vago, architetto e urbanista
Silvia Crialesi, Barbara Tetti, Pierre Vago e gli esordi di «L’Architecture d’Aujourd’hui». Temi e protagonisti
Cesira Paolini, Marina Pugnaletto, La basilica di S. Pio X a Lourdes: struttura e architettura
Saverio Carillo, Lourdes, Roma, Parigi. Pierre Vago e il progetto di spazio sacro
Sonia Gallico, Pierre Vago: il grande tempio interreligioso del Sinai
Flavia Benfante, Il Théâtre du mouvement total di Pierre Vago. Una nuova concezione per la rappresentazione
Flavia Marinos, Pierre Vago e la formazione dell’architetto

Capitolo III
La cultura architettonica del Novecento. Un dibattito tra Francia e Italia
Maria Rosaria Vitale, I modelli della ricostruzione e il destino delle città storiche in Francia dopo la Seconda Guerra Mondiale
Maria Vitiello, La tutela dell’ambiente attraverso le ‘Carte’. Documenti programmatici e problemi di ricostruzione nel secondo dopoguerra: esperienze a confronto
Maria Carolina Campone, Dalla Francia al mondo: l’architettura benedettina di Paul Bellot (1876-1944)

Apparati
Riferimenti bibliografici, a cura di Maria Grazia Turco
Indice dei nomi
Indice dei luoghi
Curricula degli autori