L'alimentazione fra passato e presente. Archeologia, storia, filologia

Prezzo di listino / Regular price $27.00

Tasse incluse / Taxes included

A cura di: Margherita G. Cassia
Anno edizione: 2023
Collana: 
Communitas, 2
Isbn: 978-88-5491-405-6
e-Isbn: 978-88-5491-399-8
Materie:
 Filologia; Storia; Archeologia

Formato: 19 x 25
Pagine: 436

 

La storia dell’alimentazione, ben lungi dal costituire vana ricerca erudita o mera curiosità antiquaria, si configura a tutti gli effetti come storia economica, sociale e culturale. Come rivela questo volume, le fonti disponibili sull’argomento sono di natura estremamente varia e richiedono competenze plurime e approcci diversificati, oltre che, quando possibile, complementari: dagli arnesi da cucina ai trattati di medicina, dalle opere specialistiche ai testi letterari, dai documenti epigrafici e numismatici alle pitture, dagli studi di agronomia ai mosaici, dalle analisi palinologiche ai materiali ceramici, dalle indagini osteoscheletriche ai saggi di scavo in ambienti destinati al confezionamento e/o alla conservazione dei cibi, dall’esame dei resti di alimenti nei corredi funerari alle ricerche sulle derrate rinvenute nei relitti del Mediterraneo.

 

Sommario:

Margherita G. Cassia, Il cibo nel mondo antico: aspetti religiosi, socioculturali, fisiopatologici ed economici 

Sezione I. Miti, culti e riti: codici alimentari

Lavinia M.S. Fallea, I pasti rituali nella katabasis al chasma di Trophonios

Alessandra Bravi, Il cibo a rovescio o l’orizzonte simbolico degli aromi nello spazio funebre. Riflessioni sui Giardini di Adone di Marcel Detienne alla luce di uno specchio etrusco con Atunis e Turan dalla tomba 52 della necropoli dell’Ex Consorzio ad Amelia

Cinzia Bearzot, Il miele: cibo degli dei, cibo tossico

Rosalia Marino, Codici alimentari a Roma fra intersezioni religiose e fenomenologie socio-politiche e culturali in età repubblicana

Emanuele Piazza, Tra miracoli e calamità: alcune osservazioni sull’acqua nelle Storie di Rodolfo il Glabro

Sezione II. Il cibo come demarcatore socioculturale

Elena Santagati, Approvvigionamento ed alimentazione di un esercito in movimento nella Grecia antica

Giuseppe Bonaccorso, Fra Oriente e Occidente: prodotti e specialità culinarie di origine lidia

Franca Landucci, Il cibo dell’aristocrazia macedone nel primo Ellenismo

Francesca Rohr Vio, Iulia Augusta LXXXVI annos vitae Pucino vino rettulit acceptos, non alio usa (Plin. nat. 14, 60). Livia, matrona modello, e la pratica del bere vino

Roberto Cristofoli, Problemi di identificazione degli alimenti dell’antica Roma: il caso dei tubera

Daniela Motta, Regimi alimentari e stili di vita: imperatori e clarissimi viri nel tardoantico

Arnaldo Marcone, Aspetti dell’alimentazione tra Tarda Antichità e Alto Medioevo

Carmelina Urso, “L’Occidente salvato dai fagioli” (U. Eco): i legumi nella dieta alimentare dell’uomo medievale

Sezione III. Cibo e salute

Giulia Raimondi, Il miele pharmakon nella pratica medica

Alexandra Kovacs, Les produits carnés en Grèce égéenne à l’époque impériale

Gaetano Arena, Allattamento degli adulti e galattoterapia: il “pensiero divergente” di Galeno

Elena Caliri, Modelli alimentari della povertà e della ricchezza nella Tarda Antichità: la podagra e le probabili intemperanze alimentari dei divites attraverso le lettere di Gregorio Magno

Valerio Neri, Sovrappeso e obesità nella società e nella cultura del tardo Ellenismo

Beatrice Girotti, Sovrappeso e obesità: indicazioni terapeutiche e prime manifestazioni di “fat” shaming e body shaming nella storiografia latina (Impero e tardo Impero)

Sezione IV. Alimentazione e distribuzione

Luigi M. Caliò, Monumentalizzazione dell’alimentazione e struttura sociale tra Dark Age ed età arcaica

Sebastiano Paolo Maltese, Ὅπως… ἔσται δικαίως. Sui prezzi e sul mercato alimentare in età classica

Margherita G. Cassia, Cerealicoltura e panificazione nella Cappadocia romana

Gioacchino Strano, Andare per mercati a Costantinopoli: spezie e alimenti nella Città imperiale

Indice dei nomi, dei luoghi e delle cose notevoli