Cura Aquarum. Adduzione e distribuzione dell'acqua nell'antichità

Prezzo di listino / Regular price €40,00

Tasse incluse / Include taxes

Casa editrice: Editreg
Anno edizione: 2019
Collana: Antichità Altoadriatiche, 88
Isbn: 978-88-3349-005-2; ISSN 1972-9758
Materie: Archeologia
Formato: 17x24
Pagine: 504

Atti della XLVIII Settimana di Studi Aquileiesi, Aquileia 10-12 maggio 2017.

Sommario:

Introduzione ai lavori
Diario
Elenco degli iscritti

<i>Mario Fiorentini</i>, La gestione degli acquedotti nel mondo romano fra attività amministrative e prassi private
<i>Claudio Zaccaria</i>, L’adduzione dell’acqua in età romana tra cura pubblica ed evergetismo privato. L’evidenza delle testimonianze epigrafiche
<i>Alfredo Buonopane</i>, Aqua vetustate et incuria delapsa: il degrado degli impianti idrici e gli interventi di restauro nella documentazione epigrafica
<i>Francesca Ghedini, Matteo Marcato, Cecilia Zanetti</i>, Aquae salutiferae nell’Occidente romano
<i>Caterina Previato</i>, Sistemi di approvvigionamento idrico ad Aquileia in età romana
<i>Gaetano Benčić, Paola Maggi, Corinne Rousse</i>, La cisterna della villa di Santa Marina presso il complesso produttivo di Loron (Torre-Abrega, Croazia)
<i>Daniela Cottica, Marco Marchesini, Silvia Marvelli</i>, Novità archeologiche sull’uso dell’acqua ad Aquileia (e nel mondo romano): le vasche per la macerazione della canapa sulla sponda orientale del Natiso cum Turro
<i>Fulvia Mainardis</i>, Il corredo epigrafico delle fontane di Aquileia: tra manifestazione di evergetismo e indicazione di occupational identity
<i>Cristiano Tiussi</i>, L’acquedotto romano di Aquileia
<i>Katja Marasović, Jure Margeta</i>, L’approvvigionamento dell’acqua del palazzo di Diocleziano
<i>Alka Starac</i>, Le fontane di Pola
<i>Andrej Gaspari, Milan Lovenjak, Roland Schwab</i>, The development of the water supply system in the roman Emona: state of research and results of the initial isotope analysis of the lead conduit
<i>Davide Gangale Risoleo</i>, L’acquedotto romano di S. Maria in Stelle: una concessione privata per la captazione delle acque?
<i>Serena Solano</i>, L’acquedotto romano della Valtrompia (BS): recupero e valorizzazione di un nuovo tratto
<i>Paolo Bonini</i>, Servizio, ornamento, identità. Il valore dell’acqua nella cultura abitativa di Brescia romana
<i>Anna Maria Fedeli, Ilaria Frontori</i>, La gestione delle acque di superficie a Milano in età antica
<i>Marco Podini, Anna Losi, Giovanna Cicala</i>, Gli “acquedotti” di Reggio Emilia
<i>Alberto Vigoni</i>, Archeologia dei pozzi ad elementi cilindrici fittili nei territori della Cisalpina
<i>Annalisa Giovannini</i>, “In contrada Beligna... acqua sulfurea”. La presenza ad Aquileia di acque termali tra antico e moderno
<i>Serena Vitri, Luciana Mandruzzato, Flaviana Oriolo</i>, Infrastrutture idrauliche a Iulium Carnicum
<i>Giuseppe Cuscito</i>, Vive renatus aqua (IC II, p. 135, n. 6): l’acqua battesimale tra risonanze patristiche e sistemi idraulici
<i>Patrizio Pensabene, Fulvio Coletti</i>, Acqua per gli uomini, acqua per gli dei. Gli approvvigionamenti idirici e i sistemi sanitarisul Palatino a Roma: cisterne, canalizzazioni, vasche rituali
<i>M. Piera Caggia</i>, L’acqua dell’Apostolo Filippo a Hierapolis di Frigia
<i>Guido Rosada</i>, Forma e immagine dell’acqua. Su kemeri e Roma havuzu a Tyana (Cappadocia, Turchia)
<i>Yuri A. Marano</i>, Acquedotti e gestione delle risorse idriche nell’Italia ostrogota

Norme redazionali