Carteggio di Guerra (1914-1919). Corrado Ricci e la protezione del patrimonio artistico durante la Grande Guerra

Prezzo di listino / Regular price €20,00

Tasse incluse / Taxes included

Autore: Eleonora Maria Stella
Anno edizione: 2021
Isbn: 978-88-5491-165-9
Materie: Arte, Storia dell'Arte, Restauro e Conservazione
Formato: 21x26,7
Pagine: 221

  

Indice:

Ringraziamenti
Introduzione

Capitolo 1
Il carteggio di guerra
1.1. La dimensione autobiografia e istituzionale
1.2. La dimensione corale

Capitolo 2
Gli antefatti
2.1. Gustav Körte: un corrispondente dalla Germania (1914)
2.2. I rapporti tra Italia e Germania: Corrado Ricci e la Grande Guerra 
2.3. Corrado Ricci tra divulgazione, propaganda e attitudine al dovere: tracce di un percorso intellettuale

Capitolo 3
L’azione di tutela preventiva della Direzione generale delle antichità e belle arti
3.1. La mobilitazione occulta delle soprintendenze 
3.2. Gli ordini e i contrordini
3.3. La necessità della tutela preventiva: polemiche veneziane e altre ingerenze 

Capitolo 4
L’epistolario Ricci-Ojetti durante la Grande Guerra
4.1. L’epilogo di un’amicizia 
4.2. Impressioni e confidenze da Udine 
4.3. Aquileia italiana: il caso Michele Abramich
4.4. Ricci-Ojetti: una proficua collaborazione
4.5. La difficile opera di mediazione di Corrado Ricci

Capitolo 5
La gestione e il coordinamento dell’emergenza (1916-1918)
5.1. La fase critica del secondo anno di guerra: il tema della salvaguardia dei cicli musivi di Ravenna e Venezia 
5.2. La disfatta di Caporetto: Il fervore dei pochi nell’emergenza 
5.3. Le reazioni: miserie e virtù degli addetti ai lavori 
5.4. Considerazioni sulle azioni preventive degli interventi nello scenario dell’ emergenza bellica

Capitolo 6
Le controversie artistiche dopo la guerra
6.1. Restituzioni e risarcimenti
6.2. La Missione militare italiana per l’Armistizio 
6.3. Il naufragio della Convenzione artistica 

Conclusioni 
Bibliografia
Siti citati