Saeculum Aureum. Vol. 1: Augusto da uomo a dio - Tradizione e innovazione nella religione romana di epoca augustea

Prezzo di listino / Regular price €30,00

Tasse incluse / Include taxes

A cura di: Igor Baglioni
Anno edizione: 2016
Collana: Religio
Isbn: 978-88-7140-735-7
Materie: Storia delle religioni
Formato: 17x24
Pagine: 288

Augusto è il fondatore del nuovo assetto socio-politico ed economico della storia romana, il Principato che superò l’antica struttura della Repubblica rielaborandone istituzioni pratiche e modelli alla luce di una nuova concezione del potere. In questo periodo avvengono mutamenti fondamentali nell’ambito delle tradizioni religiose romane sia in campo istituzionale nel culto pubblico che nelle credenze del popolo. In una prospettiva di dialogo interdisciplinare archeologi filologi storici e storici delle religioni sono stati chiamati in occasione del Bimillenario augusteo del 2014 a riflettere insieme su questi mutamenti in quella che secondo alcune tradizioni è la città natale di Augusto: Velletri. I contributi qui raccolti esposti durante il convegno “Saeculum Aureum. Tradizione e Innovazione nella Religione Romana di Epoca Augustea” sono appunto lo specchio di quel confronto.

Sommario:

Premessa. Igor Baglioni, Introduzione. La politica religiosa di Augusto. Le osservazioni di Raffaele Pettazzoni Parte 1: Augusto, tra due Bimillenari Marco Giuman, Ciro Parodo, “Mistero è l’origine”. Ritualità e religiosità di Roma antica nell’Italia fascista. Enrico Montanari, Augusto e i tempi della storia, fra due bimillenari. Marco Nocca, Ottaviano Augusto e Velletri: ritrovamento “archeologico” di un mito urbano. Parte 2: Ottaviano, da uomo a dio Francesca Romana Nocchi, Femina mater, divinus adulescens: i termini di una nascita controversa. Anna Pasqualini, Augusto e gli animali tra prodigia e vita quotidiana. Diana Guarisco, Ossa Quirini. Mortalità e apoteosi di Romolo tra Cesare e Augusto. Claudia Santi, Il titolo di Augustus: materiali per una definizione storico-religiosa. Ilaria Grossi, Le virtù di Augusto: rifunzionalizzazione di valori repubblicani e risemantizzazione tardoantica. Patrizia Arena, Onorare il principe. Osservazioni su Res Gestae 11-12-13. Arduino Maiuri, Augustus pater (*pat-), Augustus sacerdos (*pot-) populi Romani.Diritto, religione e captatio consensus. Marco Rocco, Ottaviano Augusto praesens deus: echi letterari di un sincretismo epicureo? Egidio Incelli, La giustizia divina del principe. Augusto e il giuramento. Luigi Maria Caliò - Rita Sassu, L’immagine di Augusto tra propaganda politica e culto. Matteo Cadario, Verso la veneratio Augusti. Osservazioni sui tipi statuari usati nelle statue di età augustea collocate negli edifici di culto. Marco Galli - Giulia Tozzi, Le prime manifestazioni del culto del princeps nell’Oriente greco: il caso di Kalindoia. Giovanni Di Brino, La consacrazione del divo Augusto come forma di legittimazione del potere sotto i principati di Caligola e Nerone. Beatrice Girotti, Ancora sulla divinizzazione di Augusto e le fonti tardoantiche: l’ambiguità vince sul tempo?