Giovanni Battista Piranesi. Predecessori, contemporanei e successori. Studi in onore di John Wilton-Ely

Prezzo di listino / Regular price $67.00

Tasse incluse / Taxes included

A cura di:  Elisa Debenedetti
Anno edizione: 2016
Collana: Studi sul Settecento Romano, 32
Isbn: 978-88-7140-743-2; issn 1124‑3910
Materie: Storia dell'Arte
Formato: 17x24
Pagine: 400 


"le dessin n'est pas, sur, mon papier, j'en conviens, mais il est tout entier dans ma téte, et vous le verrez par la planche”. La nota frase rivolta a Hubert Robert (1733-1808) che Jacques-Guillame Legrand attribuisce a Piranesi si può senz'altro considerare come il trait d'uniondi questo trentaduesimo volume degli “Studi sul Settecento Romano”, la collana diretta da Elisa Debenedetti che, ancora una volta, dimostra una notevole competenza nello scegliere argomenti che arricchiscono con il loro contributo il panorama degli studi sul Settecento romano. Proprio in quest'ottica è anche strutturato l'intervento Piranesi, Marchionni e il mito di Diogenecon cui la studiosa vuole collegare la concezione architettonica di Carlo Marchionni (1702-1786) all'opera piranesiana soprattutto in relazione al lavoro svolto a Villa Albani. La lettura dei disegni di Marchionni attraverso la comparazione con disegni, dipinti e stampe degli artisti che lavoravano a Roma, rende uno spaccato molto speciale del pensiero dominante in quegli anni, a cui ovviamente partecipava lo stesso Piranesi."


Sommario:

Elisa Debenedetti, Editoriale.

Premessa.
Francesco Nevola, John Wilton-Ely: una vita con Piranesi.
Jörg Garms, Il rococò in Italia e la vicenda di Piranesi.
Lola Kantor-Kazovsky, On the Eve of the Graeco-Roman Controversy: Pierre Jean Mariette and Bouchardon’s Fountain of the Four Seasons.
Francesco Nevola, Giovanni Battista Piranesi’s origins as a vedutista: the impact of Canaletto and Bellotto.
Myra Nan Rosenfeld, Piranesi’s Grotteschi: A Visual Expression of the Literary Aims of the Accademia degli Arcadi.
Silvia Gavuzzo-Stewart, Irony in Piranesi’s Carceri and Lettere di Giustificazione.
Frank Salmon, Piranesi and the Accademia di San Luca in Rome.
Susanna Pasquali, Piranesi’s Campo Marzio as described in 1757.
Elisa Debenedetti, Piranesi, Marchionni e il mito di Diogene.
Mario Bevilacqua, Piranesi’s Ironies and the Egyptian and Etruscan Dreams of Margherita Gentili Boccapaduli.
Georg Kabierske, Vasi, urne, cinerarie, altari e candelabri. Newly identified drawings for Piranesi’s antiquities and sculptural compositions at the Staatliche Kunsthalle Karlsruhe.
Heather Hyde Minor and John Pinto, “Marcher sur les traces de son père:” The Piranesi Enterprise between Rome and Paris.
Pier Luigi Panza, Il Museo Piranesi, un censimento e osservazioni su attribuzioni, vendite e uso dei pezzi in architettura.
Raffaella Bosso, Per un catalogo dei marmi piranesiani del Museo Gustavo III di Stoccolma: il caso di studio del candelabro con uccelli.
Alvar Gonzalez-Palacios, Il Nilo in bigio del Museo Gregoriano Egizio.
Anne-Marie Leander Touati, Piranesi’s Grande Cheminée, virtually recreated for John Wilton-Ely.
Cesare de Seta, Roma al tempo di Giovan Battista Piranesi e i suoi eredi nell’arte del paesaggio nel Settecento europeo.

Indice dei nomi, a cura di Francesco Nevola.
Sommari.