Il ripostiglio di Madriolo presso Cividale e i «pani a piccone» del Friuli-Venezia Giulia

Prezzo di listino / Regular price €20,65

Tasse incluse / Include taxes

Autore: Elisabetta Borgna
Anno edizione: 1992
Collana: Studi e ricerche di Protostoria mediterranea, 1
Isbn: 88-7140-051-8
Materie: Archeologia
Formato: 18x24,5
Pagine: 160

«Pani a piccone» e altri tipi di manufatti di rame e di bronzo, che è lecito etichettare sotto la comune denominazione di lingotti, corrispondono a forme di circolazione del metallo diffuse sul finire dell’età del bronzo in varie regioni tra l’Europa centrale e il bacino del Mediterraneo. Un esempio significativo dell’accumulo di oggetti metallici con valore premonetale è offerto dal noto deposito di Madriolo, località del Friuli orientale pedemontano, in provincia di Udine, rinvenuto alla fine dell’800 e subito smembrato tra il Museo Preistorico Etnografico L. Pigorini di Roma, cui fu venduta gran parte del materiale, e il Museo Archeologico di Cividale. Con la pubblicazione integrale del ripostiglio, ci si prefigge di contribuire a un dibattito oggi molto vivace nel campo degli studi protostorici su tipologia, funzione, origine e provenienza dei lingotti.

Sommario:

Premessa. Introduzione. I complessi. I pani a piccone. Nozioni di valore e questione premonetale. Tipologia e funzione del ripostiglio di Madriolo. L’estrazione e lo scambio del metallo grezzo. I pani friuliani e la tarda età del bronzo nel Friuli-Venezia Giulia. Bibliografia.