Quaderni Friulani di Archeologia IV/1994

Prezzo di listino / Regular price €12,91

Tasse incluse / Include taxes

Editore: Editreg
Anno edizione: 1995
Collana: Quaderni Friulani di Archeologia, 4
Issn: 1122-7133
Materie: Archeologia
Formato: 20,5x24
Pagine: 210

La Società Friulana di Archeologia è nata nel 1989 in occasione del maggior scavo urbano di Udine effettuato per la costruzione di un garage sotterraneo nella piazza Venerio, ove fino al 1549 esisteva il palazzo medievale della famiglia Savorgnan. Essa inizialmente raccoglieva un gruppo di appassionati attivi nella ricerca, anche mediante scavi archeologici, che venivano effettuati dai Civici Musei di Udine. In seguito il numero dei tesserati ha superato le 700 unità e si è fondata una succursale in Carnia, con sede legale a Zuglio Carnico e operativa a Tolmezzo. L'Associazione no profit e iscritta nel registro regionale del volontariato, ha solo lo scopo primario di diffondere la conoscenza dell'archeologia, non solo a livello locale, ma sopratutto di rendere in vario modo operativi i soci. Per questo quelli che sono più interessati possono seguire dei corsi, partecipare agli scavi organizzati dai Civici Musei e anche alle lezioni pratiche (disegno archeologico, restauro) che vengono tenuti da persone che hanno frequentato corsi di formazione pluriennali. Pubblica una propria rivista annuale e organizza, in stretto collegamento con i Civici Musei di Udine, giornate di studio, piccole mostre e scambi culturali, soprattutto con istituzioni e operatori attivi negli ex paesi dell'est.

Sommario:

Metodologie e Scienze Sussidiarie: Daniele Ronco, Un calvario trapanato di epoca rinascimentale proveniente dalla chiesa di S. Pietro a Osoppo (UD); Aleardo Leonarduzzi, Restauro di un boccale della seconda metà del XV secolo proveniente dallo scavo del palazzo Savorgnan di piazza Venerio (UD). Preistoria e Protostoria: Elisabetta Mottes, Una lama di pugnale a ritocco monofacciale da S. Giovanni di Casarsa (PN); Vinko Sribar, Le tombe dei guerrieri celtici di Lauco (UD). Età Romana: Maurizio Buora, Saggio di scavo ad Aquileia (1988); Jerzy Wielowiejski, Rocche in ambra del periodo imperiale romano; Claudio Maddaleni, Nota sugli elmi romani di Aquileia; Alfio Nazzi, Ferri per cavalli, buoi e asini dal medio Friuli; Aldo Candussio, Le monete della necropoli di Carpeneto ovest. Età Medievale: Tullio Pasquali, La datazione di tre spilli attraverso una moneta (Busa dei Preeri - Trentino); Bruno Callegher, Castello di Brazzacco (UD): monete e tessere.Collezioni: Simona Simeoni, Monete dell’Apulia, Calabria e Lucania della collezione De Brandis (Civici Musei di Udine); Alberto Trivero, Le prime banconote italiane. Brevi note: Aldo Candussio, Rinvenimento di un’ascia martello eneolitica a Pavia di Udine: Andrea Pessina, Il villaggio neolitico di Sammardenchia (campagna 1994); Andrea Pessina, Breve nota sull’«Uomo di Piancada»; Maurizio Buora, Scavo a Lovaria (campagna 1994). Recensioni. Attività sociali.