Studi Sancanzianesi - In memoria di Mario Mirabella Roberti

Prezzo di listino / Regular price €20,00

Tasse incluse / Include taxes

A cura di: G. Cuscito
Casa editrice: Editreg
Anno edizione: 2004
Collana: Antichità Altoadriatiche, 57
Isbn: 88-88018-21-2
Materie: Archeologia
Formato: 17x24
Pagine: 292

Le esplorazioni avviate da Mario Mirabella Roberti a S. Canzian d’Isonzo negli anni Sessanta del secolo scorso hanno portato a riconoscere in questo vicus uno dei centri cemeteriali più importanti e frequentati di Aquileia grazie alle sepolture venerate di alcuni martiri della persecuzione dioclezianea: i tre fratelli della gens Cantia di cui furono scoperti la tomba e il santuario paleocristiano, nonché Proto e Crisogono, di cui sono pervenuti i sarcofagi e altre memorie.Di tutto ciò esiste già una copiosa letteratura, ma le celebrazioni promosse dalla comunità locale per il XVII centenario del loro martirio e l’obbligo morale di commemorare il Mirabella Roberti nel primo anniversario del dies natalis ci hanno sollecitato a rivisitare i limina sanctorum e a rileggere con rinnovata attenzione i dati emersi dalle indagini, affidandoli all’analisi critica di collaudati studiosi cui va la nostra gratitudine. (Giuseppe Cuscito)

Sommario:

Premessa; Diario; Introduzione ai lavori; C. Zaccaria, La gens Cantia; S. Magnani, Le persecuzioni di età tetrarchica; F. Ciliberto, I monumenti funerari di San Canzian d’Isonzo; R. Bratož, I martiri Canziani e il ceto aristocratico nella persecuzione dioclezianea; D. Mazzoleni, Testimonianze epigrafiche paleocristiane a San Canzian d’Isonzo; F. Bisconti, Appunti e spunti di iconografia martiriale; G. Cuscito, Santuari cristiani e cimiteri sul territorio di Aquileia nella tarda antichità; R. Lizzi Testa, Roma, Aquileia e Sirmium fra agiografia e fondazioni titolari; A. Tilatti, Un monastero altomedievale a San Canzian d’Isonzo?.