Roma Urbs Imperatorum Aetate - Pianta topografica a colori di Roma antica

Prezzo di listino / Regular price €35,00

Tasse incluse / Include taxes

Autori: F. Scagnetti, F. Grande 
Casa editrice: Didattica e metodo
Anno edizione: 2005 
Materie: Cartografia archeologica, Topografia antica, Archeologia

F.to 100 x 120 cm in foglio piegato; scala 1:5500 circa; cromolitografia 9 colori; in sottofondo la rete stradale della Roma attuale.

Disponibile anche nel formato 100 x 70 cm

La Roma Urbs Imperatorum Aetate è una pianta topografica della Roma imperiale, accuratamente aggiornata in base alle più recenti scoperte archeologiche e acquisizioni scientifiche. Per la prima volta nella tradizione delle illustri mappe murali iconografiche su Roma antica (l’ultima delle quali risale al 1949), troviamo anche riprodotti, nella esatta posizione, tutti quei frammenti della monumentale Forma Urbis Severiana la cui sicura localizzazione ha fatto compiere progressi enormi, in questi ultimi decenni, alla ricerca topografica (basterà ricordare l’esatta ubicazione del Circus Flaminius, del Theatrum Balbi, della Porticus Minucia nonchè la ricostruzione della pianta delle Thermae Traiani). Gli autori hanno tenuto conto, ai fini di un completo aggiornamento, di tutti gli studi e ricerche riferentisi, dall’antichità ai nostri giorni, a problemi di topografia romana guardando con particolare attenzione all’ultimo trentennio. Questo periodo, infatti, è stato particolarmente ricco sia di scoperte archeologiche, effettuate nella cinta urbana, sia di nuove tesi che hanno in qualche caso rivoluzionato le nostre conoscenze su alcune zone di Roma. La Pianta, frutto di oltre dieci anni di indagini e di elaborazione cartografica basata su misurazioni e collimazioni strumentali in loco, è espressione grafica integrale, con rappresentazione iconografica della «Forma» dell’antica città nel periodo della sua massima estensione (IV sec. d.C.). Nitidezza e precisione del tratto danno un senso di chiarezza all’intero disegno al punto che, mentre si ha una visione d’assieme dei confini della città con le XIV Regioni Augustee, non sfugge all’attenzione il benché minimo ritrovamento archeologico. Opera di alta cartografia, concepita sotto gli auspici dell’Istituto di Topografia Antica dell’Università di Roma, la Roma Urbs riporta le precise dimensioni di base, l’esatta ubicazione e la denominazione di tutte le strutture edilizie e urbanistiche la cui esistenza è testimoniata da reperti in situ o da documenti scritti e figurativi di varie epoche. Si tratta dunque di un lavoro originale e unico per la rigorosità del metodo di ricostruzione topografica, per la scrupolosa impostazione cartografica e, infine, per la eccellente esecuzione grafica che, grazie all’uso dei colori, conferisce un particolare pregio estetico alla carta.

Sommario: