Terrarum dea gentiumque

Prezzo di listino / Regular price €14,00

Tasse incluse / Include taxes

Autore: E. Rodriguez Almeida
Casa editrice: Unione Internazionale degli Studi di Archeologia Storia e Storia dell'Arte in Roma
Anno edizione: 2003
Collana: Conferenze dell'Unione Internazionale, 19
Materie: Archeologia
Formato: 17x24
Pagine: 80

Il presente volume pubblica il testo della XIX “Conferenza dell’Unione” tenuta da E. Rodríguez Almeida il 3 dicembre 2001 presso il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana di Roma. In questo studio l’autore riscopre e mette al nostro servizio la sua perfetta conoscenza dell’opera di Marziale, come fonte per la conoscenza della topografia di Roma nel periodo medio-imperiale; arricchisce poi le sue conclusioni con con alcune interessanti riflessioni sui rapporti che il poeta latino aveva con i potenti del tempo (anche con lo stesso imperatore Domiziano) e con l’insieme del “popolo di Roma”.

Sommario:

Introduzione di Filippo Coarelli; Terrarum dea gentiumque. Marziale e Roma: un poeta e la sua città di Emilio Rodríguez Almeida: Introduzione; Selezione di saggi e articoli utilizzati; Alcuni lavori dell’autore sulla materia. Parte I. Nobiltà e miseria di una città unica: Marziale, fonte per la topografia urbana; Roma e i romani di Marziale. I potenti; Roma, teatro della commedia umana. Parte II. Un esempio di analisi topografica sulla base di Marziale: la Porticus Europae (-es). Bio-bibliografia di Emilio Rodríguez Almeida.