Aquileia e la glittica ellenistica e romana - Atti del Convegno "Il fulgore delle gemme. Aquileia e la glittica di età ellenistica e romana". Aquileia, 19-20 giugno 2008

Prezzo di listino / Regular price €60,00

Tasse incluse / Include taxes

A cura di: G. Sena Chiesa, E. Gagetti
Casa editrice: Editreg
Anno edizione: 2009
Isbn: 978-88-88018-88-1
Materie: Archeologia
Formato: 21x29,7
Pagine: 400

 

Sommario:

R. Molinaro, Saluto; A. Scarel, Saluto. Ringraziamenti. Gli Autori. Abbreviazioni. Introduzione: G. Cuscito, Un anniversario e un incontro: l'80° della Associazione Nazionale per Aquileia e il convegno internazionale "Aquileia e la glittica di età ellenistica e romana"; G. Sena Chiesa, Le ragioni di un convegno: le gemme di Aquileia e i nuovi orientamenti della glittica. La produzione glittica aquileiese: F. Maselli Scotti, Le gemme del Museo Archeologico Nazionale di Aquileia; A. Giovannini, Ricerche su dati d'archivio e materiale edito in Aquileia asburgica e italiana. Contesti di rinvenimenti di gemme tra la "città dei vivi" e la "città dei morti"; L. Rebaudo, Le gemme di Aquileia nei documenti dell'amministrazione asburgica. Qualche spunto di ricerca; G. Sena Chiesa, Cammei ad Aquileia: una prima ricognizione; A. Mastrocinque, Serapide e le gemme aquileiesi. Produzione e diffusione di gemme incise in età tardorepubblicana e imperiale: M.P. Lavizzari Pedrazzini, Un'impronta di gemma su bicchieri "tipo Aco"; H. Guiraud, Intailles découvertes en France et Aquilée; G. Platz-Horster, Nuove gemme di Xanten e di Augsburg; M. Henig, Gem Workshops in the Provinces: Roman Britain; E. Zwierlein-Diehl, Tiberio o Caligola? Un cammeo imperiale a Vienna; T. Gesztelyi, Gemme romane dalla Pannonia nord-orientale. Motivi iconografici e loro significato: F. Ghedini, Temi ovidiani nel repertorio glittico. Il ruolo di Eros nel mito di Apollo e Dafne; I. Colpo, Temi ovidiani nel repertorio glittico. Dedalo e le ali di Icaro; M. Salvadori, Captaeque erat urbis imago. Il tema della Centauromachia fra Ovidio e la tradizione iconografica; S. Toso, Intorno all'altare. Segni del sacro nelle gemme a soggetto mitologico. E. Gagetti, Statue "di" gemme. Copie miniaturistiche in materiale glittico di tipi statuari celebri; J. Spier, Fifth Century Gems and Rings: from Costantinople to Italy and the West; F. Betti, A. Gariboldi, Una gemma con ritratto di Tiberio alla corte dei Sasanidi. Il collezionismo di gemme: I. Favaretto, M. De Paoli, I "camei di diverse sorte" di Giovanni Grimani, patriarca di Aquileia. Intricate vicende di una collezione di gemme nella Venezia del XVI secolo; C. Gasparri, Un tesoro recuperato. Gemme, vetri e lavori in pietra dura da una collezione privata; C. Weiß, Wiederentdeckte Gemmen in einem Kollier in Privatbesitz. Poster: S. Aubry, Gemmae inscripae. La dimension épigraphique sur les pierres gravées romaines de tradition hellénistique et tardo-étrusque; A. Magni, I percorsi delle gemme vitree. Esempi da una collezione veronese; E. Gagetti, Gemme da un contesto urbano: la domus di Piazza Marconi a Cremona; M. Pradelli, Il rinvenimento di nove gemme in pasta vitrea nel suburbio di Bologna romana; E. Cicu, Le gemme con iconografie di propaganda augustea in Sardegna; G. Frumusa, Un Alessandro Magno con leonté da Martigny; R. Chinelli, M. Müller, Vindobona: due gemme con raffigurazioni di divinità da contesti di scavo; A. Nestorović, Roman Gems from Slovenia. A Brief Overview; A. Gaspari, A Late Republican Gem with Dionysiac Representation from Emona; F. Massaro, Una gemma con Scilla al Museo di Aquileia e l'iconografia di Scilla nella glittica di età romana; C. Mosconi, Le raffigurazioni di Giove Eliopolitano nella glittica di età romana; P. Casari, Le gemme della collezione Sartorio a Trieste; G. Tassinari, Venezia e la produzione di paste vitree nel XVIII secolo. Esempi da una collezione veronese. Conclusioni: A.M. Reggiani, Aquileia e l'archeologia oggi: alcune riflessioni.