Altnoi. Il santuario altinate. Strutture del sacro a confronto e i luoghi di culto lungo la via Annia

Prezzo di listino / Regular price €45,00

Tasse incluse / Include taxes

A cura di: G. Cresci Marrone, M. Tirelli
Anno edizione: 2009
Collana: Studi e ricerche sulla Gallia Cisalpina, 23
Isbn: 978-88-7140-410-3
Materie: Archeologia
Formato: 21,5x28
Pagine: 440

V. Altinum. Studi di archeologia, epigrafia e storia. Atti del V Convegno di Studi Altinati (Venezia, 4-6 dicembre 2006). Appuntamento congressuale dedicato alla presentazione degli scavi archeologici del santuario altinate. L'indagine ha riportato alla luce una sequenza temporale che prende l'avvio con il IX - X sec. a.C. e sembra concludersi tra il V ed il VI secolo d.C., interessando, pertanto, anche fasi cronologiche precedenti alla nascita e posteriori alla fine del santuario.

Sommario:

Premessa; A.L Prosdocimi, Presentazione; G. Cresci Marrone, M. Tirelli, Il santuario di località Fornace: prospettive di ricerca. L’area del santuario in località Fornace dalle origini all’età tardoantica: E. Bianchin Citton, Prima del santuario: la tomba del Bronzo finale, le strutture di tipo abitativo e artigianale della prima età del Ferro; L. Capuis, G. Gambacurta, M. Tirelli, Il santuario preromano: dalle strutture al culto; S. Cipriano, M. Tirelli, L’area sacra in età romana; A. Marinetti, Da Altno- a Giove: la titolarità del santuario. I. La fase preromana; G. Cresci Marrone, Da Altno- a Giove: la titolarità del santuario. II. La fase romana; E. Possenti, Le fasi di frequentazione tardoantiche e altomedievali dell’area. I materiali del santuario: una panoramica preliminare (poster): P. Marcassa, Lo scavo; R. Salerno, La ceramica delle fasi pre-santuario; C. Michielon, C. Pirazzini, F. Ferrarini, La ceramica protostorica; S. Bonomi, La ceramica attica di importazione; R. Salerno, Le lamine figurate; L. Capuis, A. M. Chieco Bianchi, I bronzetti; C. Sainati, La piccola plastica; C. Perissinotto, C. Palermo, Le iscrizioni; A.Vigoni, F. Ferrarini, La ceramica romana; M. Asolati, Le monete; I. Fiore, A. Tagliacozzo, I resti faunistici; M. Rottoli, I resti botanici. Novità santuariali italiche a confronto: le strutture: M. De Min, Indizi di organizzazione spaziale e di strutture nei santuari dei Veneti antichi; H.-W. Dämmer, Strutture edilizie nel santuario di Reitia di Este; G. Leonardi, D. Lotto, S. Boaro, Le evidenze strutturali del santuario di Villa di Villa; S. Bonomi, C.G.. Malacrino, Altino e Lova di Campagna Lupia: confronti e riferimenti; G. Gangemi, Le emergenze strutturali del santuario di Monte Calvario ad Auronzo di Cadore (BL) nel contesto della viabilità antica tra Italia e Norico; L. Endrizzi, N. Degasperi, F. Marzatico, Luoghi di culto nell’area retica; P. Desantis, L. Malnati, Il complesso sacro della “terza stipe”: analisi dei documenti e ipotesi ricostruttive dell’area sacra nord-orientale di Marzabotto (con Appendice di Francesca Sighinolfi); G.. Sassatelli, Il tempio di Tina a Marzabotto e i culti della città etrusca; A. Maggiani, Alla ricerca di un confronto. L’articolazione planimetrica dei santuari etrusco italici; A.L. Prosdocimi, Divino, sacro e culti. Le forme della continuità, tra nomi, figure, funzioni. I luoghi di culto lungo la via Annia: C. Tiussi, Aquileia terminale della via Annia. Tracce di culti preromani e primi santuari della colonia; F. Fontana, Forme di culto lungo la via Annia: divinità del territorio e divinità in viaggio; J. Scheid, Conclusioni.