L’economia della lana nella Cisalpina romana: economia e società - Studi in onore di Stefania Pesavento Mattioli, Atti del Convegno (Padova-Verona, 18-20 maggio 2011)

Prezzo di listino / Regular price €70,00

Tasse incluse / Include taxes

Casa editrice: Padova University Press
Anno edizione:
2012
Collana: Antenor Quaderni, 27
Isbn: 978-88-97385-30-1
Materie: Archeologia
Formato: 21x29,7
Pagine: 672

L’allevamento ovino e la lavorazione del suo prodotto più redditizio, la lana, svolsero un ruolo di vitale importanza nell’economia e nelle società antiche. Nelle regioni dell’arco adriatico ebbero uno straordinario sviluppo almeno dall’età del Bronzo e assunsero in età romana un’organizzazione avanzata, con un’attività “manifatturiera” di prodotti commerciati a largo raggio nel Mediterraneo, che anticipò gli importanti sviluppi “industriali” dell’età medievale e moderna. A questo tema è stato dedicato nel 2011 un convegno, svoltosi nelle Università di Padova e di Verona, di cui il presente volume raccoglie gli atti. Nelle due sezioni in cui è organizzato il libro (allevamento ovino e lavorazione della lana), trovano ampia trattazione i risultati di specifiche ricerche dell’ateneo patavino: la prima, condotta da un’équipe interdisciplinare, riguarda alcuni insediamenti rurali dediti all’allevamento portati alla luce a Ca’ Tron, presso Altino (Venezia); la seconda, che ha coinvolto i tre atenei veneti - Padova, Verona e Venezia - e la Soprintendenza per i beni archeologici del Veneto, affronta la lavorazione della lana nella Venetia romana, studiata nei suoi aspetti tecnici, organizzativi, sociali e ideologici attraverso l’analisi degli indicatori archeologici. Tali indagini, incentrate sull’età romana, vengono messe a confronto con esperienze di ricerca relative a diverse aree geografiche, in Italia e all’estero, con una visione diacronica che mira a cogliere origini, continuità, evoluzioni e trasformazioni di questo fenomeno di lunga durata nell’economia cisalpina.

Sommario: