Palatium. Il Palatino dalle origini all'impero

Prezzo di listino / Regular price €57,00

Tasse incluse / Include taxes

Autore: Filippo Coarelli
Anno edizione: 2012
Isbn: 978-88-7140-478-3
Materie: Archeologia; Topografia antica
Formato: 15x23
Pagine: 608

Tra le aree archeologiche centrali della città antica il Palatino occupa, come è noto, un posto dominante sia per la sua effettiva rilevanza storica, sia per il ruolo che occupa nell’ambito dell’immaginario collettivo, in quanto sede della fondazione romulea, delle residenze della nobiltà repubblicana, dei palazzi imperiali. Rimasto in gran parte libero, come il Foro, da costruzioni medievali e moderne in seguito allo spostamento verso il Campo Marzio del centro urbano, esso ha consentito scavi estensivi, che ne hanno riportato alla luce quasi tutta la superficie antica, anche se poi di questi scavi ben poco ha conosciuto una pubblicazione scientifica. Si tratta dunque di un’area ricchissima e potenzialmente quasi inesauribile per la conoscenza della storia e della cultura romana nell’arco di un millennio. Negli ultimi decenni l’attività di esplorazione e di scavo, determinata non solo da scopi scientifici, ma anche da motivi urgenti di salvaguardia, ha conosciuto un incremento senza precedenti: ne sono state coinvolte quasi tutte le zone della collina, ad opera di numerose istituzioni culturali, italiane e straniere. Altrettanto ricca è stata l’attività editoriale, che si è tradotta in una serie innumerevole di pubblicazioni scientifiche e divulgative. Come è naturale, questa vera e propria selva di nuove informazioni richiederà tempo per essere ordinata e digerita: per ora, prevale un concerto dissonante di opinioni le più disparate. Lo scopo di questo libro, risultato di studi portati avanti per mezzo secolo, ma che tiene conto di tutti i risultati della ricerca più recente, è di mettere ordine e di fornire un quadro rigoroso e affidabile di questa complessa materia: un quadro del tutto alieno dai sensazionalismi e dai trionfalismi mediatici che sembrano oggi dominare il campo di questi studi.

Sommario:

Introduzione. I. I confini e la viabilità. 1. I confini. 2. Il pomerio di Romolo. 3. Sacra via. 4. Nova via. 5. Velabrum o velabra? 6. Volupia, Angerona. 7. Acca Larentia, Larunda. 8. Vicus Tuscus, Vicus Turarius, Vicus Unguentarius. 9. Curiae veteres, sacrarium Augusti. 10. I limiti della regio X. 11. I vici del Palatino. II La città di Romolo. 1. Cermalus. 2. Lupercal, Lupercalia. 3. Roma quadrata. 4. Porta Romana e Roma quadrata “ridotta”. 5. L’affresco della Casa di M. Fabius Secundus a Pompei: Rea Silvia e Acca Larentia. 6. I Lares e la fondazione di Roma. 7. Due fondazioni di Roma? III. I culti. 1. Alcuni culti originari del Palatino: Cacus e Caca, Febris, Luna Noctiluca. 2. Pales. 3. Fortuna Respiciens. 4. Iuno Sospita. 5. Victoria, Victoria Virgo. 6. Iuppiter Victor-Iuppiter Invictus? 7. Magna Mater. 8. Iuppiter Propugnator. 9. Conclusioni. IV. Le domus repubblicane. 1. Il quartiere residenziale nord-orientale: da Cn. Octavius a M. Scaurus. 2. Il Palatino e l’incendio del 111 a.C. 3. Il quartiere occidentale del Palatino e la casa di Cicerone. 4. Il quartiere occidentale e l’intervento di Augusto. V. La formazione dei palazzi imperiali. 1. La casa di Augusto: quante fasi? 2. Il settore pubblico della casa di Augusto. 3. Vesta Palatina. 4. Aedes Caesarum, aedes Divorum. 5. Domus Tiberiana, domus Gai. 6. Bibliotheca domus Tiberianae. 7. Arco di Tito, “Arco di Domiziano”, aedes Iovis Propugnatoris. 8. Pentapylum. Vestibulum. 9. Domus Augustana. Struttura ed elementi costitutivi. 10. Il complesso di Vigna Barberini. 11. Tabularium principis. Bibliografia. Indice delle figure. Indice analitico.