Le parole che parlano. Una prospettiva antica

Prezzo di listino / Regular price €18,00

Tasse incluse / Include taxes

Autore: Alessandro Campus
Anno edizione: 2019 
Collana: PAST - Percorsi Strumenti e Temi di Archeologia, 4
Isbn: 978-88-7140-999-3; ISSN:2611-8807
Materie: Linguistica, Filologia
Formato: 17x24
Pagine: 192

La lingua è uno dei fattori più importanti della cultura umana. Sin dall'antichità è iniziata la riflessione sulla natura stessa del linguaggio; famoso l'inizio del De interpretazione aristotelico che pone subito le basi del proprio ragionamento: "Anzitutto bisogna stabilire che cos'è il nome e che cosa il verbo". L'impostazione di questo volume è prettamente cronologica, non nel senso di successione di eventi che si dipanano nel corso della storia, ma come uso del tempo - della storia e dei fatti e, quindi, dei ricordi e della memoria - per la costruzione dell'identità personale, sociale, relazionale, culturale. Il tema del racconto, dell'oralità, della costruzione temporale della propria identità è trasversale in tutto il volume, che attraverso i nove capitoli che lo compongono cerca di dimostrare il rapporto tra oralità, scrittura ed identità dal punto di vista spazio-temporale. Si mostra quindi come tramite le storie si costruisce la realtà, formano e danno stabilità all'identità, sia di chi narra sia di chi è narrato. Non la Storia, come racconto di fatti e avvenimenti autentici (o ritenuti tali), da contrapporre ai miti, ma le storie. Racconti, storie che dispiegano un mondo di relazioni tra passato e futuro, con il presente di chi racconta e di chi ascolta che fa da ponte. Quando non c'era la scrittura, c'era la parola. Quando non si scriveva, si recitava.

Sommario:

Introduzione

Capitolo I - Parole
1. Nomi
2. Abisso
3. Voce
4. Λόγος

Capitolo II - Storie
1. Stabilità
2. Futuro
3. Etnopoiesi
3.1. Centro / esterno

Capitolo III - Racconti
1. Oralità
2. Muse
3. Stranieri
4. Confini
5. Biografie

Capitolo IV – Geografie
0. Mappe
1. Territori
2. Lingue
3. Hybris
4. Paesaggi

Capitolo V - Medicine
1. Ambienti
2. Religione
3. Presente

Capitolo VI - Zemblanity
1. Serendipity
2. Zadig
3. Favole
4. Zemblanity
4.1. Nord

Capitolo VII - Animali
1. Percezione
2. Animali parlanti

Capitolo VIII - Donne
1. Pronunce
2. Donne che parlano
3. Donne che scrivono, 1. Perpetua, 1
3.1. Perpetua romana vs. Perpetua cristiana
4. Donne scritte: Medea e le Altre
5. Donne che scrivono, 2: Perpetua, 2
6. Donne che scrivono, 3: Claudia Severa, Isidora, l’“altra Sulpicia”
7. Donne che scrivono, 4: Saffo
8. Donne che scrivono e donne scritte, dunque

Capitolo IX - Arrival
1. Dimensionalità
2. La scrittura parla di parole?
3. Temporalità
4. Sapir-Whorf
5. Parole e nomi

English abstracts


Bibliografia